New publication: Climate change litigation e separazione dei poteri: riflessioni a partire dal caso ‘Urgenda’

Il caso Urgenda, deciso dalla Corte d’appello dell’Aia nell’ottobre 2018 ha condannato lo Stato olandese a ridurre le emissioni di gas serra di almeno il 25% (invece del 20% previsto dal governo), rispetto ai valori del 1990, entro la fine del 2020. Prendendo le mosse dalla decisione, i paragrafi seguenti cercheranno di offrire alcune riflessioni sul tema: dopo aver richiamato i fatti del giudizio, si prenderanno in esame le due sentenze, rese rispettivamente in primo grado e in appello, mettendo in evidenza gli aspetti relativi all’inquadramento della questione ambientale in termini di diritti, al ruolo del giudice all’interno della trias politica e quello giocato delle conoscenze scientifiche nel caso in esame. L’articolo è disponibile sul Forum di Quaderni Costituzionali.